23 dicembre 2013

Laurea in Economia Aziendale e Management (CLEAM) e Specialistica in Finanza (CLEFIN) in Bocconi

Vuoi sapere chi ha scritto questo articolo?

article image

Francesco, 26 anni, Laureato al triennio in Economia Aziendale e Management (CLEAM) e Laureato in Specialistica in Finanza (CLEFIN) presso la Bocconi.

Francesco, per quale motivo hai deciso di frequentare questo corso? E perché all’Università Bocconi?

Ho deciso di frequentare Economia Aziendale e Management, perché lo reputavo un corso molto interessante e che mi avrebbe dato un’ottima infarinatura generale per tutto quello che concerne il business (Management, Marketing, Finanza). Ho deciso di iscrivermi alla Bocconi, perché ne avevo sentito parlare molto bene da amici più grandi e per la possibilità, una volta laureati, di trovare lavoro facilmente, oltre alle molte opportunità internazionali.

Quali sono i requisiti di accesso alla tua Facoltà e come ti sei preparato?

C’è un test nel mese di maggio, per il quale ai miei tempi (ormai 7 anni fa) contava per il 50% la media del terzo e quarto anno di liceo e per il 50% il risultato del test. Attualmente però, credo che sia cambiato leggermente e che forse il peso del test sia aumentato e contino anche altri fattori (ma potrei sbagliarmi). Non mi ero preparato molto, a dire la verità; avevo solo comprato un ALPHA TEST, dove c’erano simulazioni degli anni passati.

Com’è strutturato questo corso di laurea?

È un triennio con circa 9 esami all’anno, se ricordo bene. Gli esami sono molto generali e coprono un po’ tutte le aree di business. Gli esami principali sono: Economia Aziendale e Gestione delle Imprese, Finanza Aziendale, Micro e Macreconomia, Matematica Aziendale etc. L’ultimo anno hai la possibilità di scegliere 4 esami opzionali e io li ho scelti quasi tutti di Finanza, in quanto era il topic che mi interessava di più e che poi ho scelto in Specialistica.

Quali sono i requisiti di accesso per la specialistica in CLEFIN e come ti sei preparato?

Come tutte le Specialistiche in Bocconi l’ingresso dipendeva dalla media del triennio e se non riuscivi ad entrare con la media, allora potevi fare il test insieme agli studenti delle altre università. Io per fortuna sono riuscito ad entrare con la prima opzione e quindi la preparazione non mi ha portato via tempo.

Hai avuto l’opportunità di partecipare a stage? Se si, dove e tramite quali canali?

Si, ho fatto uno stage in un piccolo fondo di Private Equity a Febbraio del secondo anno e una volta finito questo, circa un paio di mesi prima di laurearmi ho iniziato presso Rothschild, che è una banca d’affari focalizzata sull’ M&A (Fusioni e Acquisizioni). Ho trovato entrambi tramite il Career service della Bocconi.

Punti forti e punti deboli di CLEAM e CLEFIN?

CLEAM. Punti di forza: ottima infarinatura generale e possibilità di networking. Punti deboli: Non si fa nulla di specifico e nel dettaglio. CLEFIN. Punti di forza: ottimo livello del corso e preparazione buona, come ho potuto riscontrare nei colloqui. Punti deboli: Troppi esami che io non reputo così utili, come Econometria ed un ambiente troppo competitivo e non molto friendly.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti

oppure
giulio - 4/01/2014

se si fa M&A econometria serve forse a poco è vero. In mille altri ambiti della finanza econometria è fondamentale per non dire l’unica cosa che da quel quid in più agli economisti rispetto agli studenti di materie scientifiche. Non lo vedrei da nessuna parte al mondo un corso di Finanza senza Econometria, in particolar modo serie storiche.