7 dicembre 2014

Scienze Turistiche, della Scuola di Economia e Management (Università degli Studi di Firenze)

Vuoi sapere chi ha scritto questo articolo?

article image

Perché hai scelto questo Corso di Laurea? E perché in questa Università?

Ho scelto questo corso di laurea perché volevo continuare a formarmi nel settore del turismo dopo gli studi alla scuola alberghiera e ho trovato gli argomenti del piano di studi molto interessanti e in linea con ciò che avevo già studiato; in particolare l’ho scelto perché offriva una formazione trasversale con discipline economico-giuridiche, sociologiche, storico-artistiche. Prima di iscrivermi ho fatto un confronto con i piani di studi di altri corsi simili di altre facoltà toscane ed emiliane, leggendo anche i programmi degli insegnamenti e alcuni commenti postati sui forum dedicati agli studenti.

Ho cercato inoltre alcuni articoli sulle possibilità occupazionali date dal corso e le competenze acquisite alla fine del percorso. Ho scelto questo corso perché ritenevo che gli insegnamenti fossero quelli più adatti alla mia formazione e ai miei interessi, nonostante fosse stato lontano dalla mia residenza.

Quali erano i requisiti di accesso e come li hai superati?

Il corso era a numero aperto, ma era necessario superare un test d’ingresso che non precludeva l’iscrizione, ma comportava un debito che finché non veniva superato non permetteva di sostenere gli esami. Per prepararmi al test ho studiato per circa un mese utilizzando libri per test di accesso ai corsi di economia e alcune prove di test online sul sito della mia facoltà. I test prevedevano esercizi di logica, di matematica e prove di comprensione del testo.

Quali sono le tasse universitarie?

Le tasse sono diversificate a seconda della fascia reddito, certificata dalla dichiarazione ISEE. La prima tassa di immatricolazione è obbligatoria per tutti di 615€, le successive sono suddivise in due rate, da un minimo di 9€ ad un massimo di 2000 all’anno a seconda della fascia di reddito. Sono previste borse di studio erogate dal Diritto allo Studio della Regione Toscana a copertura totale, i requisiti di ammissibilità sono un reddito ISEE inferiore ai 15.000€, la distanza della sede del corso di studio dal luogo di residenza e sostenere un numero di crediti minimo a seconda degli anni di iscrizione.

Com’è strutturato il Corso di Laurea?

Il corso è suddiviso su tre anni, con corsi teorici organizzati con lezioni frontali e visite guidate o seminari dove previsti; gli esami sono scritti o orali. Il primo anno è organizzato in modo da dare una base di competenze giuridico economiche, il secondo anno prevede esami più strutturati che spaziano su più discipline, il terzo anno prevede un solo semestre di corsi teorici e da più spazio al tirocinio/laboratorio (che può essere un progetto di ricerca in università) e al laboratorio linguistico.

Il piano di studi è organizzato per macro aree: discipline economiche di base, discipline economiche caratterizzanti, discipline storico-artistiche, discipline sociologiche, lingue straniere; è possibile inserire tre esami a scelta fra quelle storico-artistiche e le lingue.
Il piano di studi è così articolato: primo anno: Economia Aziendale, Economia del Turismo, Diritto Privato, Diritto Pubblico, Lingua Inglese; secondo anno: Gestione e Marketing del Turismo, Statistica del Turismo, Gestione dei Dati Informatici, Geografia Economica Politica, Museologia, seconda lingua straniera; terzo anno: Finanziamenti Bancari per il Turismo, Sociologia del Turismo, Qualità dei Prodotti Agroalimentari, Tirocinio, Laboratorio Linguistico, Tesi finale. A scelta: Storia Economica del Turismo, Storia dell’Arte Moderna, Agricoltura e Turismo Rurale, Architettura del Paesaggio, Discipline dello Spettacolo, Lingua Francese, Lingua Tedesca, Lingua Spagnola.

I corsi che ho trovato più interessanti sono quelli che danno una visione di insieme del turismo sotto vari punti di vista (economico, sociale, ambientale) come geografia economico politica, agricoltura e turismo rurale (interessante per capire il fenomeno delle aziende agricole e del turismo legato al territorio, che ha dinamiche molto complesse e diverse da altri contesti), sociologia (che da la chiave per guardare al turismo alla sua dimensione sociale).

Nonostante sia un corso della facoltà di economia, ho trovato molto interessanti anche i corsi delle discipline storico-artistiche come museologia e storia dell’arte moderna (abbiamo fatto anche delle visite nei musei fiorentini per vedere ciò che avevamo trattato a lezione), storia economica del turismo (dà una visione storica della nascita e l’evoluzione nel periodo moderno partendo dall’epoca romana, passando per il Medioevo e il Rinascimento), discipline dello spettacolo (che tratta di eventi, rievocazioni storiche, la storia del teatro e del cinema in Italia).

Le materie economiche si sono rilevate interessanti, ma alcuni programmi erano del tutto sconnessi con le altre materie affini (il programma di Economia Aziendale I non era in linea con quello di Economia Aziendale II) e quindi meno utili. Interessanti e ben strutturati gli esami di Economia del Turismo (Micro e Macro economia del turismo, Economia Politica) e Gestione e Marketing del turismo (il programma è molto ampio, ma purtroppo gli argomenti che bisognerebbe trattare sono tanti e non è sufficiente un solo esame).

Puoi dirci qualcosa di più sulla tua personale esperienza universitaria e se c’è qualcosa che ritieni possa essere migliorato nel Corso di Laurea?

Purtroppo ho trovato che alcuni corsi non fossero stati programmati in modo ottimale perché o i professori non erano preparati nella materia o non conoscevano il mondo del turismo, oppure perché gli argomenti trattati non erano attinenti all’insegnamento oppure sono stati trattati con molta superficialità. Talvolta i libri di testo non sono stati adeguati, mentre alcune materie importanti non erano presenti nel piano di studi. Questo aspetto è stato molto importante per me e se l’avessi saputo prima probabilmente avrei scelto un altro corso in un’altra facoltà con un piano di studi meglio strutturato.

Pagine: 1 2

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti

oppure