10 ottobre 2014

Collaboratore di un Deputato della Repubblica Italiana

Vuoi sapere chi ha scritto questo articolo?

article image

Gherardo come sei passato dalla laurea in Giurisprudenza a diventare collaboratore parlamentare?

Subito dopo la laurea ho provato a seguire quella che era la “carriera naturale” di una persona che si laurea in Giurisprudenza. Ho cominciato a mandare CV a decine di studi legali, in Italia e anche all’estero. Ho cominciato a fare i colloqui in Italia e, tuttavia, mi accorgevo che mi mancava la motivazione che avevano i miei compagni appena laureati. Infatti, nell’ultimo anno, dopo aver ascoltato vari avvocati e aver capito cosa comportava la loro professione, la carriera forense non sembrava la più adatta a me. Non ne ero affascinato come i miei compagni, volevo qualcosa di più stimolante, che mi permettesse – anche a fronte di forti sacrifici – di crescere velocemente a livello professionale.

In Italia, nel settore legale, intraprendere rapidamente la carriera forense è molto improbabile a causa della concorrenza. In Italia ci sono oltre 200.000 avvocati, in crescita del 7% rispetto al 2010, un vero e proprio primato europeo, 379 per 100.000 abitanti a fronte di una media Ue di 106. Questo lo dovrebbero dire nei licei a tutti coloro che vogliono scegliere Giurisprudenza. Certo, si possono fare tante altre cose con la Laurea in Giurisprudenza, ma è sempre un dato su cui riflettere.

Ok, ma come sei diventato collaboratore parlamentare? Siamo curiosi! 

Dopo la laurea (fine ottobre 2013l) ho mandato la mia tesi sul whistleblowing (cioè sulla tutela dei dipendenti che segnalano illeciti nell’interesse pubblico) a tutte le persone che avevo menzionato nella tesi stessa. L’obiettivo era quello di riuscire a far pubblicare la tesi su cui avevo lavorato per più di un anno e che era a tutti gli effetti una tesi sperimentale, che prendeva spunti e idee dal sistema americano e inglese.

Alla fine sono riuscito a centrare l’obiettivo: una delle persone che ho contattato mi ha suggerito di mandarla alla Rivista 231 e sono poi riuscito a farla pubblicare. Ma c’è di più! Un’altra persona mi ha persino detto che una deputata del MoVimento 5 Stelle stava preparando la prima proposta di legge sul whistleblowing e senza pensarci due volte ho mandato anche a lei la tesi. Mi ha risposto che la tesi era interessante e che un suo collega, in Commissione Giustizia, stava cercando un collaboratore. Anche qui, senza pensarci due volte, mi sono proposto e, dopo qualche settimana, ho fatto il colloquio.

Camera-dei-Deputati1

Com’è andato il colloquio?

Prima di affrontarlo, ho cercato di rispondere a questa semplice domanda: perchè dovrebbe scegliere me? Immaginavo che gli altri candidati fossero tutti avvocati (e così era infatti), io invece mi ero appena laureato. Mi sono informato un po’ su internet cercando di capire che valore aggiunto potessi portare e ho visto che la sua pagina Facebook e il suo sito non erano aggiornati in modo costante. Nell’attività politica non è importante solo quello che fai, ma è altrettanto fondamentale che tu riesca a comunicarlo ai cittadini e che tu lo faccia in modo costante.

In sintesi ho puntato tutto sulle esperienze maturate con Your Academic Insight in comunicazione. Dalla gestione di un sito e di una pagina Facebook, all’utilizzo di Twitter. Morale della storia: ce l’ho fatta! Ha scelto me e, successivamente, un avvocato.

Tu di cosa ti occupi?

In ambito legislativo mi sono occupato della redazione di interrogazioni parlamentari, ordini del giorno e risoluzioni in commissione. Inizialmente seguivo anche le proposte di legge, ma oggi vengono seguite dall’avvocato che ha iniziato un mese dopo di me. In ambito di comunicazione mi occupo dell’analisi dati e gestione di sito e social media, della redazione di comunicati stampa e dell’organizzazione e gestione di convegni.

Cosa consiglieresti a chi vorrebbe diventare collaboratore di un Deputato?

Seguite i lavori della Camera e anche gli aggiornamenti delle pagine Facebook dei deputati, potrebbe rivelarsi uno degli strumenti più semplici per sapere quando è il momento giusto per candidarsi.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti

oppure